mag 10
PIANO DI BACINO STRALCIO PER L’ASSETTO IDROGEOLOGICO (PAI) approvato il 30 novembre 2005
Data di Pubblicazione sul sito delle nuove perimetrazioni: 10/05/2006


  • Con Delibere del Comitato Istituzionale del 6 e del 28 aprile 2006 ono state aggiornate le perimetrazioni del PAI consultabili in maniera interattiva tramite il WebGIS dell'AdB Puglia esrilogo-85_piccolo.gife scaricabili nel formato pdf pdf.gif  sempre tramite il WebGIS.
Per poter vedere gli stralci del PAI è necessario avere installato sul proprio PC Adobe Reader (versione 5.0 o superiore). E' consigliabile scaricare i files pdf sul proprio PC facendo dx del mouse "Salva oggetto con nome...".

Nuove perimetrazioni PAI
A seguito dei sopralluoghi già effettuati nei giorni scorsi dai tecnici dell’Autorità di Bacino, d’intesa con le Amministrazioni Comunali, l'AdB Puglia ha provveduto, così come previsto dagli artt.24 e 25 del Piano di Assetto Idrogeologico-Puglia, alla pubblicazione delle nuove perimetrazioni ed alla definizione dei livelli di pericolosità nei territori dei Comuni di:
Pericolosità Idraulica
Comune Prov C.I.
142 San Severo FG 06/04/2006
143 Trani BA 06/04/2006
145 Lizzano TA 06/04/2006
146 Melissano, Taviano, Ugento LE 06/04/2006
174 Bari, Triggiano BA 28/04/2006
175 Corato BA 28/04/2006
176 Mola di Bari BA 28/04/2006
177 Putignano BA 28/04/2006
178 Andria BAT 28/04/2006
179 Erchie BR 28/04/2006
180 Torre S. Susanna BR 28/04/2006
181 Bovino FG 28/04/2006
183 San Giovanni Rotondo FG 28/04/2006
184 Acquarica del Capo LE 28/04/2006
185 Botrugno LE 28/04/2006
186 Campi Salentina LE 28/04/2006
187 Monteroni LE 28/04/2006
189 S. Donato di Lecce, Cavallino LE 28/04/2006
190 Trepuzzi LE 28/04/2006
191 Manduria TA 28/04/2006
192 Statte TA 28/04/2006
193 Palagiano TA 28/04/2006
Pericolosità geomorfologica
144 Canosa di Puglia BA 06/04/2006
182 Monteleone di Puglia FG 28/04/2006
183 San Giovanni Rotondo FG 28/04/2006
188 Santa Cesarea Terme LE 28/04/2006
L'AdB Puglia assicura controlli e sopralluoghi anche nel corso delle prossime settimane, d’intesa con le Amministrazioni che ne faranno richiesta, per pervenire con tempestività all’adeguamento del PAI alle nuove realtà del territorio